GIRO DEL PARCO NAZIONALE GRAN SASSO E MONTI DELLA LAGA

Un itinerario molto interessante alla scoperta di panorami e borghi del cuore d'Abruzzo. Qui i prodigiosi tesori della natura convivono da millenni con un rilevante patrimonio culturale.

Borghi antichi, siti archeologici, castelli, santuari, abbazie, chiesette rupestri, eremi e grotte costellano i sorprendenti paesaggi montani del Parco, una natura eccezionalmente ricca di foreste, sorgenti, cascate, praterie, altopiani, vertiginose creste e impressionanti pareti rocciose. E' un'immensa risorsa, fatta anche di artigianato, produzioni tipiche, enogastronomia e folklore, da tutelare e valorizzare. Vi porteremo a visitare gli ambienti naturali e i paesaggi più caratterizzanti del Parco, attraverso insoliti percorsi nella natura alla scoperta dei luoghi più magici e meglio conservati.

CARATTERISTICHE TECNICHE PRINCIPALI:

  • Kilometri totali 228
  • Terreno principalmente sterrato ed erboso.
  • Sentieri con salite costanti e pedalabili. Le tappe sono di circa 40 km con andatura turistica.
  • Bici consigliate  Bici da Strada/Mountain Bike (listino noleggi)
  • Grado di difficoltà, Difficile. Vedi (Informazioni Utili)
  • Abbigliamento consigliato, Tecnico. Vedi (Abbigliamento)

COME ARRIVARE:

HIGHLIGHTS: 

  • L'Aquila, Amiternum, Arischia, Campotosto, Crognaleto, Cesacastina, Valle delle cento Cascate, Ceramiche di Castelli, Piana di Campo Imperatore, Santo Stefano di Sessanio, Rocca Calascio, Il Rifugio di Campo Imperatore.

PROGRAMMA:

1° GIORNO: Strada Maestra del Parco Gran Sasso - Monti della Laga. MTB (49,08 km, dislivello 1.060 mt,)

La configurazione del distretto segue il tracciato della Strada Statale 80, la quale a sua volta ricalca quello della romana via Cecilia, che si dipartiva da Amiternum. La denominazione scelta allude, pertanto, all'importanza che la strada ha rivestito da sempre quale via di interconnessione tra Roma e l'Adriatico, e tra L'Aquila e Teramo in epoca recente, prima della realizzazione dell'autostrada A 24. Da un punto di vista ambientale il distretto può essere considerato il cuore del Parco. I due colossi montuosi del Gran Sasso e dei Monti della Laga vengono a contatto, i bianchi calcari e le calde arenarie si toccano e si sovrappongono. Il lago di Campotosto, il bacino artificiale più esteso d'Europa, è un autentico paradiso per l'avifauna e reca una flora peculiare, tipica della torbiera, che occupava l'area prima della realizzazione del lago. Partiremo da L'Aquila per Amiternum e successivamente Arischia poi, attraverso il passo delle Capannelle faremo una deviazione per visitare il lago di Campotosto sui leggeri pendii che lo circondono. Proseguiremo fino a Crognaleto, termine della nostra prima tappa.

2° GIORNO: Da Crognaleto a Pietracamela, sulle tracce di Annibale. MTB (51 km, dislivello 1.000 mt,)

Caratteristici sono i piccoli centri storici di origine medioevale arroccati tra le montagne, tra i quali si segnalano Pietracamela con il suo dedalo di vicoli e viuzze e le pitture rupestri del pittore di fama internazionale Guido Montauti e Fano Adriano con i "Grignetti" ovvero antiche vasche scavate nella parete calcarea. Altrettanto suggestivi i "paesi presepe" come Poggio Umbricchio e Senarica, Cerqueto con il suo Museo etnografico, mentre tra i luoghi di culto si segnalano la Chiesa dell'Annunziata a Fano Adriano e la Madonna della Tibia a Crognaleto. Lungo questo percorso visiteremo l'Itinerario dei Mulini, i quali sorgono numerosi lungo il corso del fiume Vomano. Destinati fino al secolo scorso alla macinazione dei cereali, i mulini della Laga hanno una tipologia architettonica regolare che riconduce alla semplicità della vita rurale. Quelli meglio conservati sono a Poggio Umbricchio, Senarica, Aprati e Cervaro. Partiremo da Crognaleto per arrivare a Cesacastina e visitare la valle delle Cento Cascate. Finita la visita, torneremo indietro per raggiungere Senarica, Fano Adriano e Cerqueto. Deviazione verso Poggio Umbricchio prima di puntare decisamente verso Pietracamela, dove alloggeremo per questa seconda tappa.

3° GIORNO: Da Pietracamela a Rigopiano attraverso l'Ippovia del Parco Gran Sasso e Monti della Laga. MTB (35 km, dislivello 800 mt,)

Dal borgo di Pietracamela si sale per la sterrata Sentiero Italia 100 che raggiunge Prati di Tivo e da qui, procedendo a sinistra e costeggiando la strada asfaltata, si raggiunge località Laghetta, dove insiste l'omonimo rifugio. Il viaggio è dominato dalle suggestioni visive della catena orientale del Gran Sasso: il maestoso Paretone, Monte Aquila, Brancastello, Monte Prena e Monte Camicia, con la "celebre" parete Nord che precipita verticalmente sul "Fondo della Salsa", 1200 m più in basso. Raggiunta Cima Alta, su pista che diventa sentiero, si scende a Forca di Valle. Da qui si attraversa l'incrocio e si imbocca in direzione Sud il sentiero 208 che passa sotto l'autostrada A 24, scende nella Valle del Fiume Mavone e raggiunge Isola del Gran Sasso. Da qui, risalendo in direzione di Pretara, si arriva fino ai ruderi del castello dei Conti di Pagliara. Lasciati i ruderi alle proprie spalle, ci si dirige, assecondando il declivio, verso S. Salvatore, località da cui faremo una visita a Castelli, patria dell'arte ceramica abruzzese. Da S. Salvatore si percorre la fascia pedemontana dominata dalle pareti del Monte Coppe e attraversando boschi a tratti fitti, si incrocia la strada asfaltata in quota che sfocia a Rigopiano.

4° GIORNO: Da Rigopiano a Santo Stefano di Sessanio nel distretto Terra delle Baronie. MTB (36 km, dislivello 1200 mt,)

Ad sud-ovest delle grandi vette si apre quello che viene ormai comunemente definito il piccolo Tibet: lo straordinario scenario della piana di Campo Imperatore. Si tratta di un vasto altopiano di origine glaciale che si estende per decine di chilometri creando un ambiente naturale di ineguagliabile bellezza. Il fascino di questa zona ha attirato registi cinematografici e televisivi che qui hanno girato numerosi film e spot pubblicitari. Questa piana in inverno è inaccessibile per la neve ma in estate è percorsa da una strada panoramica ben collegata con i numerosi punti di accesso, come Santo Stefano di Sessanio, Casteldelmonte, Rigopiano e diventa un ambiente ideale per numerosi percorsi nel verde. Campo Imperatore è la meta preferita dagli appassionati di Trekking e di escursioni in Bike, grazie alla vasta scelta di sentieri. Si va dalle semplici passeggiate per famiglia nei prati alle belle escursioni come quella verso Fonte Vetica, sul Monte Camicia, o a Sella di Corno, fino alle lunghe escursioni alpinistiche adatte a camminatori allenati, che portano ai rifugi d'alta quota e poi addirittura giù in Val Maone fino a raggiungere i Prati di Tivo, sul versante teramano. Noi partiremo da Rigopiano e attraverso Vado di Sole (1621), scenderemo sulla piana di campo Imperatore ammirando in lontananza la montagna madre. Devieremo verso Castel Del Monte e proseguiremo in direzione Rocca Calascio e Santo Stefano di Sessanio ove terminerà la nostra quarta tappa.

5° GIORNO: Da Santo Stefano di Sessanio a Campo Imperatore attraverso il piccolo Tibet . MTB (25,5 km, dislivello 1150 mt,)

E' un bel tuffo nei morbidi profili dell'Appennino abruzzese la salita che conduce da Santo Stefano di Sessanio a Campo Imperatore - rifugio Racollo.
Tredici chilometri di cui dieci di facile salita colmano il dislivello di quasi cinquecento metri. Tra un tornante e l'altro si prende quota immersi in uno scenario quasi lunare, brullo e selvaggio. Ad un tratto, a contrastare con i tondeggianti rilievi incontrati nei primi chilometri spunta la sagoma del Gran Sasso, la principale vetta dell'Appennino, alta oltre tremila metri. Si scollina poco prima del rifugio Racollo dove si arriva in picchiata. Proseguendo oltre si sale verso Campo Imperatore, dove arriveremo per alloggiare nell'Albergo di Campo Imperatore, luogo storico. L'Albergo divenne celebre soprattutto nel 1943, allorchè, in seguito alla caduta del fascismo ed al conseguente arresto di Mussolini, venne scelto come prigione per l'ex capo del governo, in attesa di consegnarlo alle forze alleate. mussolini Mussolini fu portato a Campo Imperatore il 28 agosto del 1943, dopo essere già stato tenuto prigioniero nell'isola di Ponza e della Maddalena, a differenza delle quali il Gran Sasso appariva un luogo più sicuro e inaccessibile. disegnando così un itinerario molto interessante alla scoperta di panorami e borghi del cuore d'Abruzzo. Qui, in un pezzo di storia della Repubblica Italiana, terminerà il nostro viaggio alla scoperta del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

 

6° GIORNO: Dopo la colazione, rientro verso il punto di partenza per riprendere i propri mezzi.

 

DESCRIZIONI, ITINERARI, TRACCE, DETTAGLI ESCLUSIVAMENTE INDICATIVI. VERRANNO FORNITI COMPLETI IN FASE DI RISERVAZIONE.

VIAGGI SU MISURA:

Possibilità di organizzare Tour individuali, con o senza guida. (fornitura delle mappe)

Nei tour individuali è possibile modificare il percorso a richiesta, sia riguardo al viaggio che alla lunghezza delle tappe.

Per i Tour individuali, le date delle partenze, possono essere stabilite secondo proprie esigenze.

SERVIZI SEPARATI;

E' possibile noleggiare la sola bici o prenotare solo gli hotel o solo il trasporto bagagli o un misto dei tre.

  • Periodo: TOUR SOSPESO. Partenza tutti i giorni su richiesta. Le date o i percorsi pianificati potrebbero subire leggere variazioni causa condizioni meteorologiche.
  • Valore dell'offerta: a partire da € 590 a persona l'intero pacchetto GARANZIA DI PARTENZA SICURA
  • Dettaglio costi: Dettaglio Costi: € 590 a persona se si superano le 4 persone € 690 a persona se si raggiungono le 4 persone € 790 a persona al di sotto delle 4 persone. Possibilità di SELF GUIDED con fornitura Mappe. Preventivo in base ai servizi richiesti.
  • Minimo partecipanti: 2
  • Dove si dorme:

    In Strutture alberghiere caratteristiche, B&B, residenze di pregio o similari, convenzionate con Bikelife

  • La quota comprende:

    5 notti e 6 gg in hb con sistemazione in doppia (arrivo la mattina del primo giorno a L'Aquila). Partenza dopo la colazione del sesto giorno. Guida. Assistenza e trasporto bagagli e bici. Rimessaggio bici ed area per piccole riparazioni.

  • La quota NON comprende:

    Bevande, tassa di soggiorno, , assicurazione medico bagaglio (su richiesta) e tutto quanto non espressamente indicato ne "la quota comprende".

  • Supplementi e riduzioni:

    noleggio bike, accessori e merchandising ufficiale, packet-lunch. pranzi. bevande.

  • Categoria: Individual/ Group
  • Prezzo per acquisto: 590
  • Prenota
RICHIEDI INFORMAZIONI