TOURBIKE NELLE CITTA' D'ARTE IN ABRUZZO

L'Abruzzo: un luogo di atmosfere della memoria. La mano dell'uomo ha prodotto segni indelebili: un patrimonio fantastico di monumenti d'arte, cultura, tradizioni.

Il passato che rivive tra città borghesi, ricche di storia e peculiarità architettoniche, con un assetto urbanistico non stravolto, con una coralità dell'edilizia abitativa e una stratificazione del costruito che danno ancora senso e qualità alla vita. Scrigni di tesori: le città dell'arte che s'aprono agli occhi del viaggiatore, o i piccoli centri, luoghi d'incanto, dove scenografici scorci appaiono intrisi delle tinte della bellezza, quasi dipinti emozionali. L'Abruzzo con ventidue paesi nel Club dei Borghi più belli d'Italia è un viaggio tra luoghi d'incanto, in cui s'avverte il colore del tempo e il suono misterioso dell'antico. Una regione che svela ad ogni passo "tesori" sconosciuti dove natura e arte si fondono e il senso della scoperta e dell'avventura è ancora una realtà. Il nostro Tourbike nelle città d'arte della regione, vuole far conoscere angoli remoti, parchi sconosciuti, angoli suggestivi con la dolcezza e la bellezza del movimento lento dato dalla bici, dal trekking per chiunque voglia condividere con noi queste emozioni.

CARATTERISTICHE TECNICHE PRINCIPALI:

  • Kilometri totali 110.
  • Strade asfaltate e leggermente ghiaiose.
  • Strade con salite costanti e pedalabili, senza alcuna difficoltà. Le tappe sono di circa 25 km con andatura turistica.
  • Bici consigliate Mountain Bike, E-Bike, Trekking Bike (listino noleggi)
  • Grado di difficoltà, Facile. Vedi (Consigli Utili)
  • Abbigliamento consigliato, Tecnico. Vedi (Abbigliamento)

COME ARRIVARE:

  • Auto, uscita A25 L'Aquila. Viaggi programmabili su GOOGLE MAPS
  • Treno, stazione ferroviaria L'Aquila, orari su TRENITALIA

HIGHLIGHTS: 

  • Forte Spagnolo, Chiesa Santa Maria di Collemaggio,  Fontana 99 Cannelle,  Fiume Tordino e Vezzola, Duomo di San Bernardo, Cattedrale di Sant'Anna, Convento San Giovanni, Palazzo Delfico, Museo Archeologico Nazionale, Guerriero di Capestrano, Palazzo de Majo, Palazzo Lepri, Parco Archeologico la Civitella, Teatro Marrucino, Piazza Plebiscito, Santuario del Miracolo Eucaristico, Cisterna Romana, Ponte Diocleziano, Teatro Fenaroli.

PROGRAMMA:

1° Giorno:  L'AQUILA, LA CITTA' DEL PAPA EREMITA!  MTB/TREKKING BIKE (30km, dislivello 230mt,)

Arrivo per le ore 09.00 a L'Aquila, presso l'hotel dove alloggeremo alla sera. La città dell'Aquila venne fondata nel 1254 durante il regno di Corrado IV di Svevia, sui resti della città romana di Amiternum. Divenne sede vescovile tre anni dopo, acquisendo anche lo status di Libero Comune. Dopo aver subito una cruenta distruzione da parte di Manfredi, nel 1266 la città venne ricostruita, introducendo nel suo perimetro le 99 confederazioni dei castelli, che la tradizione vuole avessero contribuito alla sua nascita. Ogni castello ebbe così la possibilità di scegliere uno spazio – chiamato locale – su cui erigere una chiesa, una piazza e una fontana. Per questa ragione il numero 99 è il simbolo di questa città che ci accingiamo a visitare, seguendo un itinerario escursionistico urbano che ci porterà a scoprire gli angoli più suggestivi del capoluogo abruzzese. Lo splendido Forte spagnolo, la Fontana Luminosa di Piazza Battaglione Alpini, Chiesa di Santa Maria Paganica, Palazzo Ardinghelli, Piazza San Silvestro e la chiesa omonima del 1350, Palazzetto dei Nobili ed il Palazzo Margherita, che ospita la sede del Municipio ed è dotato di una torre alta 52 metri, la cui campana ogni sera batte i novantanove colpi che ricordano i castelli fondatori della città. Chiesa di San Bernardino, quartiere ebraico ed alla Porta Bazzano, Piazzale di Collemaggio, in fondo al quale sorge la Chiesa di Santa Maria, edificata fuori le mura per volontà del futuro Papa Celestino V, e tuttora legata alla famosa festa della Perdonanza del 28 e 29 agosto. In fondo alla strada, arriviamo al termine della nostra escursione: la fontana delle 99 cannelle, icona di questa città. Utilizzata in passato come lavatoio è addossata alle mura cittadine ed è circondata da un muraglione di pietra bianca e rosa che ricorda la facciata della Chiesa di Collemaggio. Una stele murata nella parte centrale ricorda la data della sua costruzione: 1272.Rientro nel pomeriggio e aperitivo da Ju BOSS! Cena tipica in ristorante del centro storico. Si alloggerà in Città.

2° Giorno:  TERAMO, L'ANTICA INTERAMNIA!  MTB/TREKKING BIKE (30km, dislivello 70mt) Transfer mattutino.

Dopo la colazione, partiremo con il transfer verso Teramo. Tra mare e montagna, a soli venti chilometri dalla costa e ad appena quaranta dalle vette del Gran Sasso, sorge il capoluogo della nostra provincia, l'antica Interamnia, "città fra i due fiumi", così chiamata dai romani perché attraversata dal Tordino e dal Vezzola. I principali monumenti da vedere si trovano nel centro storico, ad iniziare dal Teatro romano costruito nel 30 a.C. I reperti ancora visibili danno l'idea delle sue notevoli dimensioni originarie: l'insieme delle gradinate in travertino, poggianti su venti arcate, copriva infatti un diametro di ben 78 metri, consentendo l'ingresso di oltre tremila spettatori. Vicino al Teatro sorgeva l'Anfiteatro, la cui costruzione risale al primo secolo d.C. e del quale oggi rimangono solo alcuni tratti di mura esterne. Ma il simbolo di Teramo è il suo Duomo, edificato a partire dal 1158. Recentemente restaurato, il Duomo o Cattedrale di San Berardo (patrono della città) si trova nella bella piazza Martiri ed ha un predominante stile romanico, pur presentando anche numerosi elementi gotici. Di età bizantina, invece, è l'antica cattedrale, oggi Sant'Anna, sorta sui ruderi di un'antica domus romana. Da segnalare il Convento di San Giovanni con il chiostro restaurato e la Chiesa della Madonna delle Grazie (1153), un tempo Sant'Angelo delle Donne, monastero di suore benedettine. Di grande rilevanza artistico-religiosa gli ex voto conservati nella sua sacrestia. Nel centro storico ci sono poi le strutture trecentesche del Palazzo Vescovile e della Loggia del Municipio, Casa Capuani in via Veneto e la nuova sede della Biblioteca provinciale, ospitata nel Palazzo Dèlfico, costruito a cavallo del XVIII-XIX secolo. Rientreremo nel pomeriggio e ci prepareremo per il tradizionale aperitivo cittadino. Cena in un locale tipico. Alloggeremo in Città.

3° Giorno:  CHIETI, CITTA' APERTA! LUNGO LA LINEA GUSTAV! MTB/TREKKING BIKE (25km, dislivello 120mt) Transfer mattutino

Dopo la colazione, partiremo con il transfer verso Chieti. Storica città dell'Abruzzo, posta sulla cresta ondulata di un colle, è un'ottima proposta per il cicloamatore urbano. Con un impegno fisico alla portata di tutti e un pizzico di curiosità, l'escursionista soddisfa il suo desiderio di ammirare tesori del patrimonio archeologico e artistico, scoprire l'intreccio tra natura e storia, contemplare panorami mozzafiato sulle grandi montagne, i colli e il mare d'Abruzzo. Questa escursione urbana ha un motivo d'interesse in più: ricordare le vicende di una città nella tragedia della guerra e l'impegno di un Vescovo che riuscì a farla dichiarare "città aperta", evitando la dispersione dei suoi abitanti e salvandola dalla distruzione. Il percorso urbano di Chieti, alla ricerca delle sue memorie di guerra, può cominciare da Largo Valignani. La piazza, alla confluenza di sei strade, è il punto di svolta del passeggio cittadino ed è nota popolarmente come "il pozzo" perché costruita su un'antica cisterna romana. Vi si affaccia il neoclassico teatro Marrucino con il suo bell'interno a bomboniera. Spicca sulla piazza la bianca facciata del Palazzo arcivescovile, che conserva delle sue origini quattrocentesche una torre in laterizio coronata da merli su archetti pensili impreziositi da coppelle di maiolica policroma. Dall'Arcivescovado s'irraggia l'azione di Mons. Giuseppe Venturi per la tutela della città e dei suoi abitanti. Qui il 25 marzo del 1944 viene dato l'annuncio della dichiarazione della "città aperta" e ancora qui, nei giorni della liberazione, il Vescovo e il generale comandante della "Nembo", ricevono l'applauso della folla. Dalla piazza Valignani, seguendo la Via Pollione, si raggiunge piazza Vittorio Emanuele II che tutti a Chieti chiamano "piazza San Giustino" con la Cattedrale, il Palazzo di Giustizia, il Palazzo Mezzanotte e il Municipio....Il percorso urbano che riguarderà Chieti comprenderà il Museo Archeologico Nazionale con il Guerriero di Capestrano, Palazzo De Majo con la via Tecta, il Parco Archeologico della Civitella, vari balconi panoramici ove ammirare la verde valle dell'Alento: sullo sfondo del mare i paesi di Ripa Teatina, Villamagna e Bucchianico occhieggiano sulla linea dei colli e incorniciata da un profilo che comprende il Morrone, le gole di Popoli, il Sirente, Forca Penne, la catena del Gran Sasso, i monti della Laga, i Sibillini, la Montagna dei Fiori, il monte dell'Ascensione, i colli aprutini e il mare Adriatico. Il biketour si concluderà a Porta Pescara. Vivremo la movida serale dei locali posti in Porta Pescara, ceneremo in una trattoria tipica. Alloggeremo in Città.

4° Giorno:  LANCIANO, LA CITTA' DEL MIRACOLO! MTB/TREKKING BIKE (25km, dislivello 60mt) Transfer mattutino

Dopo la colazione, partiremo con il transfer verso Lanciano. Città divisa in 4 quartieri situati su 4 diversi colli ed è circondata da alti bastioni. Nota per essere la città dove è accaduto il primo Miracolo eucaristico e per essere un'antica città di mercati. Piazza Plebiscito è il cuore della città, da qui si diramano le vie che s' inoltrano in tutto il centro storico. L'antica città di Lanciano è conosciuta in tutto il mondo per essere sede del primo Miracolo Eucaristico della Cristianità. Ma non tutti sanno che proprio in questa città accadde un altro miracolo eucaristico diversi anni più tardi, dal quale deriva anche il soprannome dei cittadini del luogo. Ma questi particolari preferiamo raccontarveli quando verrete a farci visita. Il nostro programma prevede la partenza da piazza Plebiscito, si visita il quartiere borgo entrando per primo al Santuario del Miracolo eucarisitico, la chiesa di san Legonziano, la Cisterna Romana e gli Affreschi del 500, il Percorso Archeologico, il ponte Diocleziano, la cattedrale della Madonna del Ponte, la Fonte del Borgo, il Torrione Aragonese. Tornati sulla piazza si prosegue per il quartiere Lancianovecchia per ammirare antichi e prestigio palazzi e altri monumenti come il palazzo de crecchio, la torre di San Giovanni, la chiesa di Sant'Agostino, la chiesa di Santa Croce, la chiesa di San Biagio, la porta San Biagio, le antiche Mura di via dei Bastioni e i resti delle fortificazioni. Si passa poi al quartiere Sacca e Civitanova dai Cento Gradoni, la chiesa di San Rocco, la chiesa di San Nicola, le Torri Montanare, la chiesa di santa Giovina, la chiesa di Santa Maria Maggiore, il Museo Diocesiano. Ci sono anche numerose botteghe di artigianato artistico della ceramica e negozi di prodotti locali. Aperitivo speciale a Lanciano, cena in una trattoria tipica. Alloggeremo in Città. 

5° Giorno:  LANCIANO, Transfer mattutino. Dopo la colazione partenza per il punto di partenza per riprendere i propri mezzi.

DESCRIZIONI, ITINERARI, TRACCE, DETTAGLI ESCLUSIVAMENTE INDICATIVI. VERRANNO FORNITI COMPLETI IN FASE DI RISERVAZIONE.

VIAGGI SU MISURA:

Possibilità di organizzare Tour individuali, con o senza guida. (fornitura delle mappe) Nei tour individuali è possibile modificare il percorso a richiesta, sia riguardo al viaggio che alla lunghezza delle tappe. Per i Tour individuali, le date delle partenze, possono essere stabilite secondo proprie esigenze.

SERVIZI SEPARATI;

E' possibile noleggiare la sola bici o prenotare solo gli hotel o solo il trasporto bagagli o un misto dei tre.

  • Periodo: Su richiesta. Le date o i percorsi pianificati potrebbero subire leggere variazioni causa condizioni meteorologiche.
  • Valore dell'offerta: a partire da € 590 a persona l'intero pacchetto GARANZIA DI PARTENZA SICURA
  • Dettaglio costi: Dettaglio Costi: € 590 a persona se si superano le 4 persone € 700 a persona se si raggiungono le 4 persone € 790 a persona al di sotto delle 4 persone. Possibilità di SELF GUIDED con fornitura Mappe. Preventivo in base ai servizi richiesti.
  • Minimo partecipanti: 2
  • Massimo partecipanti: 12
  • Dove si dorme:

    In Strutture alberghiere caratteristiche, B&B, residenze di pregio o similari, convenzionate con Bikelife

  • La quota comprende:

    4 notti e 5 gg in hb con sistemazione in doppia (arrivo la mattina del primo giorno a L'Aquila). Partenza dopo la colazione del quinto giorno. Guida. Assistenza, transfer quotidiani e trasporto bagagli con bici. Transfer ultimo giorno fino al punto di partenza. Ingressi ai punti d'interesse, Rimessaggio bici ed area per piccole riparazioni.

  • La quota NON comprende:

    Bevande, tassa di soggiorno, assicurazione medico bagaglio (su richiesta) e tutto quanto non espressamente indicato ne "la quota comprende".

  • Supplementi e riduzioni:

    Noleggio bike, accessori e merchandising ufficiale, packet-lunch, pranzi.

  • Categoria: Individual/ Group
  • Prezzo per acquisto: 590
  • Prenota
RICHIEDI INFORMAZIONI